Come scegliere le scarpe da trekking

Come scegliere le scarpe da trekking

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le vacanze, trascorse lontano dal caos e dall’inquinamento, si ha ancora voglia di respirare aria pulita, anche solo per una passeggiata domenicale. Ecco che in questo periodo molti si avvicinano per la prima volta all’escursionismo.

Capita, a noi di Altair, di rispondere alla seguente domanda: “Voglio iniziare a praticare il trekking, ma non sono mai andato in montagna. Per iniziare possono bastare le scarpe da ginnastica? “

Naturalmente dipende sempre dall’escursione, ma se già si sceglie un’escursione in montagna di 2/3 ore, le scarpe da trekking sono vivamente consigliate se non obbligatorie!

Meglio sono quelle alte, in GoreTex e con la suola in Vibram (riconoscibile dal logo giallo). I vantaggi di queste scarpe tecniche, che si trovano in tutti i migliori negozi sportivi, sono essenzialmente quelle di mantenere il piede fermo, in particolare nella zona delle caviglie e farlo traspirare (al contrario delle scarpe da ginnastica).

Come tutte le scarpe nuove, però, potrebbero riservare delle sorprese. Conviene quindi sempre usarle prima di andare in montagna, anche solo per una passeggiata urbana.
Poi, quando si va in escursione, portarsi sempre dei cerotti. Per i piedi particolarmente sensibili il consiglio è proteggere la zona del tallone già prima di indossare le scarpe da trekking con due cerotti anti-vesciche, quelli del Dr. Scholl’s che formano una pellicola protettiva.

Non bisogna dimenticare poi che, oltre alle scarpe, anche una buona calza da trekking è fondamentale (meglio evitare calzini fini e bassi). Per escursioni lunghe è buona norma avere un paio di calze di ricambio: attrito e sudore causano vesciche e cambiarli a metà percorso potrebbe salvare i nostri piedi!

Buone passeggiate con Altair

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.